Posta Certificata

posta certificataWpWeb fornisce caselle di posta elettronica certificata con valore di legge, ai fini della Legge 2 del 28 gennaio 2009, con cui viene richiesto alle imprese costituite sotto forma societaria, agli Enti Pubblici, ai Professionisti iscritti agli albi di comunicare l’indirizzo di posta elettronica certificata al registro delle imprese o al CNIPA.

Tale sistema di posta ha valore legale equiparabile ad una raccomandata con ricevuta di ritorno (DPR 11 Febbraio 2005 n.68).

La certificazione dell’invio e della ricezione dei messaggi di posta significa fornire al mittente una ricevuta che costituisce prova legale dell’avvenuta spedizione del messaggio e dell’eventuale allegata documentazione. Allo stesso modo, quando il messaggio perviene al destinatario, il gestore invia al mittente la ricevuta di avvenuta (o mancata) consegna con precisa indicazione temporale. Nel caso in cui il mittente smarrisca le ricevute, la traccia informatica delle operazioni svolte, conservata per legge per un periodo di 30 mesi, consente la riproduzione, con lo stesso valore giuridico, delle ricevute stesse.

I protocolli di sicurezza consentono di garantire che:

  • il messaggio è stato spedito
  • il messaggio è stato consegnato
  • il messaggio non è stato modificato.

A chi si rivolge
Dal gennaio 2009 la Posta Elettronica Certificata (PEC) è diventata obbligo di legge per imprese, liberi professionisti ed Enti Pubblici. Nell’arco di un periodo di tempo limitato tutti questi soggetti dovranno obbligatoriamente dotarsi della Posta Elettronica Certificata o di sistemi analoghi.
Oltre ad essere un adempimento obbligatorio, la posta elettronica certificata garantisce a privati, imprese, liberi professionisti ed Enti di generare enormi risparmi sul piano economico nei settori pubblici e privati e di semplificare i rapporti tra privati e tra costoro e la pubblica amministrazione.

Poiché la Posta Elettronica Certificata è paragonabile come effetti ai sistemi quali fax e raccomandata, i risparmi e la comodità di utilizzo sono evidenti.

La PEC potrà quindi essere utilizzata per inviare ordini, fatture, contratti, documenti, comunicazioni ufficiali, circolari, direttive, partecipare a gare d’appalto, convocazione di consigli di amministrazione…

Caratteristiche del servizio

  • casella PEC da 100 MB
  • accesso dai più comuni client di posta (Outlook, Outlook Express, Thundebird, Eudora)
  • accesso via web, attraverso canale sicuro https
  • conformità alla normativa vigente (DPR 11 febbraio 2005 n.68, DM 2 novembre 2005 e Legge 2 del 28 gennaio 2009)
  • validità dei messaggi inviati/ricevuti
  • ricevuta di avvenuta e mancata consegna
  • non ripudiabilità del messaggio inviato/ricevuto
  • garanzia dell’identità del mittente
  • antivirus su tecnologia “posta & basta”
  • antispam su tecnologia “posta & basta”.